Finalmente mi sveglio di nuovo senza dolori!

Pubblicato su 19 dic 2019
Roman Schaad3 191218 102533
Share

«Ho sempre voluto diventare un professionista» dice Roman Schaad (26 anni) di Unteriberg (SZ), che si è avvicinato allo sci di fondo in tenera età grazie all’attività dei suoi genitori....

Roman Schaad

«Praticamente, ho indossato i miei primi sci da fondo quando ero ancora nella culla.»

«Ho sempre voluto diventare un professionista» dice Roman Schaad (26 anni) di Unteriberg (SZ), che si è avvicinato allo sci di fondo in tenera età grazie all’attività dei suoi genitori. Ha partecipato alla sua prima gara di Coppa del Mondo quando aveva 20 anni e oggi fa parte dell’élite mondiale dello sprint. Nel 2015, dopo un intenso allenamento, Schaad ha iniziato a soffrire di un forte mal di schiena.

Roman Schaad1
Roman Schaad dà il massimo nella gara di Davos di dicembre 2019.

Problemi con il materasso

«Ho dormito sul divano per quasi un anno.»

Roman, che all’epoca dormiva ancora in posizione prona, aveva un materasso relativamente morbido. Il suo divano era un po’ più duro, così una notte ha deciso di dormire lì invece che nel suo letto. «È andata così bene che ho continuato a dormire sul divano per quasi un anno.» Il mal di schiena, però, è tornato a farsi sentire. Le notti in trasferta in occasione delle gare erano particolarmente difficili, perché spesso i materassi erano troppo morbidi per lui.

Dalla posizione prona a quella su un fianco

«Ho provato di tutto, ma nulla sembrava funzionare.»

Per alleviare il dolore, Roman non ha lasciato nulla di intentato: «Ho cercato di sostenere il bacino posizionando dei cuscini sotto il materasso.» Ha iniziato a dormire su un fianco anziché in posizione prona e ha cercato di ottenere una maggiore stabilità con un ulteriore allenamento dei muscoli del tronco. Ma anche queste soluzioni si sono rivelate di scarsa utilità contro il dolore.

Analisi della schiena e della posizione supina presso Swiss Sleep Science

«Nessun servizio di consulenza mi ha mai veramente convinto.»

Roman era già entusiasta di swissbiomechanics (partner che collabora con Swiss Sleep Science presso Sihlcity a Zurigo) grazie alle precedenti esperienze con i plantari su misura per le sue scarpe. Durante un appuntamento ha affrontato anche l’argomento del suo mal di schiena. «swissbiomechanics ha richiamato la mia attenzione sulla nuova analisi della schiena e della posizione supina di Swiss Sleep Science. Quando mi hanno anche spiegato che in questo campo esiste una collaborazione con riposa, mi sono incuriosito.»

File5 191204 091939
Roman Schaad durante l’analisi della schiena e della posizione supina
Un’importante misurazione avviene in piedi.

Un cambiamento notevole

«Probabilmente ho dormito con la schiena inarcata per 24 anni.»

Dopo l’analisi, Roman ha ricevuto un personale Sleep-ID con informazioni dettagliate sulla sua biomeccanica mentre è in posizione supina. Sulla base di questi dati, Swiss Sleep Science gli ha consigliato di scegliere un materasso che offra un buon sostegno nella zona pelvica.
«Le prime due notti sono servite ad abituarmi al mio nuovo materasso. Avevo la sensazione che le mie spalle fossero più basse rispetto al bacino. Tuttavia, sentivo un buon sostegno nella zona pelvica e le mie spalle potevano affondare bene nel materasso. Prima la mattina provavo molto dolore al risveglio e quando mi alzavo. Trovavo molto difficile soprattutto sedermi. Nel frattempo il dolore si è attenuato e al mattino riesco anche a sedermi senza problemi. Inoltre, dormo molto meglio anche quando sono fuori casa. Penso che in generale la mia schiena sia più forte e riposata.»

La nuova vita quotidiana

«Sono di nuovo fiducioso che al risveglio mi sentirò in forma.»

«La mia struttura fisica non mi consente di eliminare il dolore al 100%. Ma la situazione è molto migliorata. Quando la sera vado a letto, sono di nuovo fiducioso che al risveglio mi sentirò in forma. Inoltre, posso osare di più anche in allenamento. Posso di nuovo fare i salti e praticare la tecnica classica. Dopo settimane di allenamento intensivo e pernottamenti fuori casa il dolore alla schiena aumenta. In questi casi, però, è sufficiente un trattamento fisioterapico e torno a sentirmi bene.

Per me, l’analisi presso Swiss Sleep Science e il passaggio al nuovo materasso sono stati sicuramente utili. Non posso far altro che consigliarli entrambi.»

Ulteriori informazioni su riposa e sull’analisi della posizione supina presso Swiss Sleep Science a Zurigo:

File1 1
Analisi personale della schiena e della posizione supina.
File12
Roman Schaad con Tabitha Ingold durante l'Analisi personale della schiena e della posizione supina.